Pubblicato il

Arredare il giardino con il fai-da-te: 3 soluzioni alle quali ispirarsi

giardino fai-da-te design
giardino fai-da-te design
Idee per il giardino fai-da-te.

Con la primavera torna la voglia di valorizzare l’outdoor. Ecco come realizzare un perfetto giardino fai-da-te

Nel mese di Aprile il Sole torna a illuminare terrazze e giardini, ideali location per pranzi e colazioni all’aperto. Arredare il giardino con il fai-da-te è un modo appagante di tornare a vivere l’outdoor e prepararlo per i weekend di relax. Se un po’ di manualità non guasta, in questi casi è soprattutto l’idea a rivelarsi provvidenziale. Ecco allora 3 soluzioni da copiare per un arredamento giardino fai-da-te semplice ma d’effetto.

Arredare il giardino con il fai-da-te: upcycling tra stile e ecologia

L’upcycling, o riciclo creativo, è il vero protagonista dell’arredo fai-da-te. Il giardino non fa eccezione, anzi si presta perfettamente ad ospitare oggetti e elementi di arredo dall’aria rustica, shabby o vissuta. Con un modesto restyling vecchi cassetti inutilizzati si trasformano in originali port-oggetti per arredare una zona relax all’aperto, magari a fianco di una splendida amaca. Cassette della frutta riverniciate ad hoc si rivelano deliziose fioriere, mentre panche e panchine d’antan valorizzano gli angoli con echi d’altri tempi.

Pallet e bancali: l’arredo giardino fai-da-te modulare

La tendenza è già in voga da qualche anno ma ben lungi dal passare di moda. E come potrebbe? I bancali in pallet sono una vera manna per tutti i garden designer. La funzionalità e la versatilità dei bancali, componibili a proprio piacimento, rendono l’arredamento del giardino fai-da-te un gioco di assemblaggio e creatività. Usateli per costruire tavoli, sedute, mobili e fioriere. Vi basta un giro su Instagram per capire che non c’è limite alla fantasia.

Arredare il giardino con il fai-da-te: puntate in alto

Il vostro outdoor non è particolarmente ampio? Nessun problema. Potete arredare il giardino o la terrazza sfruttando l’altezza e le pareti. Oltre ai famosi orti verticali, con vasi o bottiglie appesi alle pareti, optate per esclusive soluzioni sospese. Fiori, piante, lampade e decorazioni scendono graziosamente da rami, archi e piantane per impreziosire l’ambiente con tocchi di colore. L’idea in più? Teiere, barattoli e servizi inutilizzati da riutilizzare come vasi e porta-candele.

E voi? Quali idee avete adottato per il design del vostro giardino?